Intervsta a:

Mauro Bertoletti, Country Manager BOARD Italia 

 

 

 

 

 

Paolo Zerbini, Key Account Director BOARD Italia 

 

 

 

Perché è importante un buon strumento di BI nel settore bancario e delle assicurazioni?

Nei sistemi informativi sia del settore bancario, sia nel mondo delle assicurazioni, le enormi quantità di dati, i Big Data, rappresentano allo stesso tempo un’enorme opportunità e una sfida. Quanto più si è capaci, grazie alle nuove tecnologie di Business Intelligence, di utilizzare in modo intelligente queste informazioni – già a disposizione delle organizzazioni bancarie e assicurative – tanto più ci si potrà distinguere nel mercato e avere una migliore incisività commerciale. Inoltre, per essere pienamente conformi alle nuove regolamentazioni e mantenere la propria posizione di successo sul mercato, le banche devono minimizzare tempi e costi delle operazioni interne, migliorando nel contempo il controllo lungo la Data Supply Chain e adottando un approccio di livello enterprise all’analisi e al monitoraggio dei dati. Per mantenere la propria redditività in un mercato sempre più competitivo è fondamentale adottare – a tutti i livelli organizzativi – un approccio guidato dall’analisi. In molti casi, ad esempio, le Compagnie di assicurazione stanno definendo, o hanno già messo in atto, una cultura aziendale che si avvale dei cosiddetti “Centers of Excellence” o “Analytics Competency Centers”.

 

Come l’IT migliora il Risk Management in ambito Finance?

Grazie all’introduzione di nuove modalità per l’attività di risk reporting attraverso l’aggregazione dei dati; alla gestione della qualità delle informazioni e dei flussi di lavoro; e grazie all’uso delle tecnologie più avanzate, le organizzazioni bancarie possono ridurre la probabilità di perdite e di rischi operativi. Per implementare con successo queste trasformazioni organizzative, i provider di servizi finanziari hanno bisogno di una tecnologia che possa risolvere i gap di efficienza e supportare il processo strategico di decision-making, all’interno di un mercato sempre più competitivo.
Le Compagnie di assicurazione hanno bisogno di una visione completa e anticipatoria. Grazie a tecnologie di analisi predittiva e simulazione, basate su una visione completa, condivisa e accurata di tutte le aree dell’organizzazione. il settore assicurativo può, ad esempio, perfezionare la valutazione delle esposizioni dei clienti, migliorando il livello di dettaglio per linea di vendita, prodotto e area geografica. Oppure – grazie ad algoritmi di simulazione avanzati, le Compagnie di assicurazioni sono in grado di valutare meglio e più velocemente l’esposizione agli eventi catastrofici.

 

Casi di successo e testimonianze. L’esperienza di BOARD International.

BOARD, software di decision-making che unifica in un unico ambiente BI, Performance Management e Predictive Analytics, è stata scelta da primari gruppi bancari e assicurativi, come ad esempio Gruppo Credito Valtellinese e Banca d’Alba in Italia, Prudential in Inghilterra, Elipslife in Svizzera, e molti altri a livello internazionale. BOARD infatti è una soluzione solida e collaudata per i settori del Banking e Insurance, capace di offrire supporto decisionale in tutti i processi di analisi, reporting, pianificazione e simulazione necessari ad una banca o a una Compagnia assicurativa. All’interno della tecnologia unificata di BOARD, i dati Finance e quelli operativi sono integrati per fornire un planning più agile e un reporting in real-time, così da restituire una modellazione del rischio più efficace e una comprensione globale dei livelli di esposizione finanziaria.
Tra i molti casi di successo di BOARD International nel settore bancario e assicurativo, possiamo citare il rapporto con Creval, con cui abbiamo una collaborazione di quasi 15 anni. Sia il Direttore Generale di Creval, Mauro Selvetti, sia il Responsabile ICT, Gianluca Mazzoni, considerano in modo estremamente positivo il valore portato da BOARD, che ormai all’interno del Gruppo è la piattaforma di riferimento, dalla gestione delle performance di vendita alla gestione del credito; dall’antiriciclaggio all’auditing; fino all’analisi dell’efficacia delle singole filiali, nella loro operatività quotidiana; e ancora il responsabile del Controllo di gestione di Banca d’Alba, Luca Sobrero, dichiara ”BOARD ci ha consentito di integrare strutturalmente i fattori di rischio nella definizione degli obiettivi della Banca presidiando adeguatamente i rischi chiave dell’Istituto attraverso modelli e processi esaustivi e affidabili di monitoraggio e controllo.”

© 2017 Brainz s.r.l. - All right reserved

Designed and Developed by Brainz Italy SRL.