Intervista a:

Paolo Vannuzzi, President & Co-Founder  NOOVLE

 

 

 

Machine Learning, Intelligenza Artificiale e Location Intelligence : in che modo hanno contribuito a modificare radicalmente i settori Banking e Insurance?

Oggi le nuove piattaforme tecnologiche basate su sistemi cloud ( native o hybrid ) sono un importante abilitatore per ripensare i processi di business e i servizi a valore per il mondo finanziario. I sistemi di Intelligenza Artificiale consentono di creare ambienti digitali al servizio dell’utente (inteso sia come cliente che come dipendente/agente interno) per adattare l’esperienza di utilizzo al suo reale fabbisogno; il nuovo concetto di istituto bancario/assicurativo ruota infatti intorno alla figura del suo centro dinamico, l’utente, per costruire un’offerta di prodotti e servizi su misura aumentandone efficienza ed efficacia.

L’incrocio dei dati di business con la componente geospaziale consente di arricchire in modo significativo informazioni, servizi e funzionalità per portare servizi a valore aggiunto di estremo valore.

Un esempio in questo ambito è il motore conversazionale, sempre più utilizzato in diversi ambiti, dalla customer care ai servizi di home banking, alla ricerca di informazioni. Sono tante le declinazioni possibili di un’interfaccia conversazionale: dai chatbot per offrire agli utenti una esperienza di navigazione ottimizzata e multicanale, alla conversational search per rendere la ricerca intelligente, fino all’ Interactive Voice Response per migliorare la customer experience del contact center e offrire un supporto agli agenti in tempo reale o al Robo4Advisor per supportare gli agenti nella consulenza finanziaria.

 

Come è possibile garantire una maggiore efficienza e tracciatura del processo di gestione di un sinistro grazie alle tecnologie disruptive?

L’ambito della gestione sinistri prevede un approccio multidisciplinare che spazia dalle conoscenze tecniche e giuridiche alla dimestichezza con i criteri di impostazione delle polizze, dalle procedure da seguire per ottenere l’indennizzo dei danni subiti a competenze per evitare rischi di tutti i generi, compresi quelli reputazionali.

Di fatto sono tante le figure professionali che entrano in gioco nella gestione sinistri: fra queste si possono annoverare i periti, i medici legali, i legali oltre all’ecosistema rappresentato dalle società di revisione, recupero e bonifica.

I tradizionali modelli di gestione dei sinistri, così come di tante altre pratiche nell’ambito del mondo finance, prevedono processi lineari e sequenziali che si svolgono all’interno di un iter ampio e complesso in tempi generalmente piuttosto lunghi.

Grazie alle nuove tecnologie – e in particolare all’Intelligenza Artificiale e al Geospatial prima menzionati – i rilievi, la tracciatura e le operazioni possono essere in buona parte automatizzati ottenendo così una drastica riduzione dei tempi e dei costi di gestione. Applicando un modello simile è possibile arrivare a gestire, nei casi più interessanti, quasi tutto il processo in modo automatizzato utilizzando il know how che in decine di anni di lavoro “ordinario” le macchine hanno appreso e mettendolo a disposizione come strumento di supporto ed efficientamento del processo.

 

Casi di successo e testimonianze

Noovle, da anni punto di riferimento per i temi dell’innovazione e delle nuove tecnologie, è stata tra le prime realtà italiane ad applicare i modelli di Intelligenza Artificiale ai dati e ai processi aziendali acquisendo esperienza in molteplici settori che vanno dal mondo bancario/assicurativo a quello della sanità, dalla pubblica amministrazione alla manifattura fino all’ambito turistico.

All’interno del mondo assicurativo abbiamo potuto sperimentare diverse esperienze nell’ambito del processo relativo ai sinistri. Grazie all’Intelligenza Artificiale è possibile analizzare le immagini degli eventi ed elaborare stime automatizzate.

L’arricchimento dei dati geolocalizzati consente di raffinare in modo significativo la precisione dell’algoritmo arrivando ad ottimi risultati. Queste tecnologie diventano abilitanti anche per ripensare i processi di business come ad esempio l’assicurazione elettronica che prevede stipula, contratto ed eventuale stima del danno in un processo completamente automatizzato.

Rispetto all’ambito bancario Noovle ha fornito ad una primaria banca italiana il motore conversazionale per ripensare il modello di home banking e di interazione con il cliente, consentendo in modo semplice e naturale di inserire le informazioni che l’assistente elabora ed esegue. Oggi i clienti sono abituati ad interagire con i virtual assistant per semplificare la vita di tutti i giorni e questi strumenti, applicati al mondo del business, consentono di apportare efficienza e valore nelle soluzioni.

 

© 2017 Brainz s.r.l. - All right reserved

Designed and Developed by Brainz Italy SRL.